H&M: -15% utile netto e +1,5% ricavi nel 2011. In arrivo 275 nuove aperture

Hennes & Mauritz ha chiuso il 2011 con un utile netto in calo del 15% a 15,8 miliardi di corone svedesi (1,77 miliardi di euro). Per quanto riguarda il quarto trimestre, invece, la flessione dell'utile è stata del 2,4%, a 5,3 miliardi (622 milioni di euro).
Il fatturato del quarter a tassi comparabili è sceso del 3%, a quota 31 miliardi di corone, mentre le vendite del gruppo nei 12 mesi al 30 novembre sono state pari a 110 miliardi, rispetto ai 108 miliardi dell'anno precedente (+1,5%).
Si tratta del quinto trimestre consecutivo che H&M registra una flessione degli utili, sui quali ha pesato l'impennata dei costi delle materie prime. "In valuta locale abbiamo incrementato le vendite dell'8% - ha commentato Karl-Johan Persson, amministratore delegato della società svedese - e continuato a guadagnare quote di mercato durante quello che è stato uno degli anni più difficili per l'industria della moda in molti Paesi".
Per il 2012 H&M punta allo sbarco in nuovi Paesi tra i quali Bulgaria, Lettonia, Malesia e Tailandia e nuove aperture in Messico, Hong Kong, Italia, Finlandia e Kuwait oltre al lancio delle vendite on-line negli Usa dall'autunno. Prevista l'apertura di 275 nuovi punti vendita.
an.bi.
stats