H&M cambia cfo e fa rotta sul Giappone

Dal prossimo novembre Jyrki Tervonen sarà il nuovo chief financial officer di H&M. Il manager - in azienda dal 1997 e ultimamente country manager responsabile per Finlandia, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria - prende il posto di Leif Persson, che resta membro del board per l'attività strategica del gruppo. La catena svedese procede inoltre il piano di espansione retail: prima tappa, il Giappone.
Due new opening nel Sol Levante sono, infatti, in agenda per questo autunno, in vista lancio della mini-linea affidata a Rei Kawakubo della griffe Comme des Garçons (la stessa che ha reinterpretato alcune iconiche borse Louis Vuitton, in un temporary shop a Omotesando, vedi fashionmagazine.it del 2 settembre): per l'esordio di questa one-shot collection, il prossimo 8 novembre (mentre nel resto del mondo la "primissima" è in programma per il 13 dello stesso mese), sono stati scelti i due nuovi store di Ginza e Harajuku. Il primo, il cui indirizzo è Ginza 7-9-15, verrà inaugurato tra pochi giorni, il 13 settembre, e si svilupperà su una superficie di 1.000 metri quadri. Ancora più grande (1.500 metri quadri) il punto vendita di Harajuku, Jingumae 1cho-me, che prenderà il via proprio l'8 novembre, con un prevedibile "tutto esaurito" di pubblico, soprattutto giovanissimo: infatti, la peculiarità di questo punto vendita è l'immagine teen-oriented.
Ma gli investimenti nel Paese del Sol Levante non si fermano qui: infatti, la terza location nella capitale sarà il quartiere di Shibuya, con uno sbarco nel 2009.
Il colosso del fast fashion debutta, inoltre, in Medio Oriente e precisamente nel Bahrein, grazie a una franchising partnership con Alshaya.
I negozi del gruppo risultanti al 31 luglio 2008 hanno raggiunto quota 1.601, dai 1.422 di un anno prima.
e.f. e a.b.
stats