Harmont & Blaine guarda oltreconfine

Dopo aver chiuso il 2005 con un incremento del giro d’affari pari al 39,3%, la griffe del bassotto punta a un’ulteriore crescita grazie a una politica commerciale focalizzata sull’estero. L’obiettivo è di toccare quota 28 milioni di euro di fatturato alla fine del 2006 e 40 milioni nel 2007.
Forte dei risultati relativi ai primi quattro mesi del 2006 – il giro d’affari ha raggiunto a fine aprile gli 11.316.715 euro (+49,88% rispetto all’aprile 2005) – Harmont & Blaine ha in serbo importanti investimenti oltreconfine: l’apertura di cinque shop in shop in Messico (prevista per il prossimo luglio), lo sbarco a Mosca con Bosco di Ciliegi, l’inaugurazione del secondo store a Dubai. Per proseguire nel 2007 con il rafforzamento della propria presenza in Cina (gli spazi saliranno da otto a una trentina), in Giappone e a New York.
Tra le news della società, anche la nuova showroom di Milano, al civico 27 di via Montenapoleone, il cui taglio del nastro è in programma per giugno.
a.t.
stats