Haute couture: Toledano glissa sul dopo-Galliano, Valli convince, Armani e Chanel on stage oggi

Dopo aver acceso i riflettori ieri su Giambattista Valli e Versace (di nuovo in calendario dopo una lunga assenza), l'alta moda parigina ha portato in passerella oggi la primavera-estate 2012 di Giorgio Armani Privé (nella foto) e Chanel, che rende omaggio al colore blu. Di rito, durante lo show di Dior, la domanda sulla successione di Galliano: ma Toledano resta "tight lipped".
Assediato dai giornalisti, il ceo della maison più discussa del momento ha aggirato le "solite" domande, parlando invece di vendite natalizie soddisfacenti e di recupero della "comfort zone". Tutto fa pensare, dunque, che Bill Gaytten, che ha preso la guida del team stilistico dopo la burrascosa uscita di scena del designer di Gibilterra, non se ne andrà tanto presto.
Se la giornata di ieri si è chiusa con un Giambattista Valli in piena forma - artefice di virtuosismi in taffetà e minuscoli petali ricamati -, che nel backstage ribadiva come la haute couture dovrebbe essere inserita dall'Unesco tra i patrimoni dell'umanità, tra i protagonisti della giornata odierna c'è stato Chanel. Questa volta gli spettatori (tra cui Vanessa Paradis, bersagliata dai fotografi e dai giornalisti di gossip, ansiosi di sapere se con Johnny Depp è davvero finita) sono stati invitati a salire su un metaforico aereo, in viaggio in mezzo a ben 150 tonalità di blu. Abiti e tailleur, di ricercata semplicità, slanciano il collo grazie a scolli a camino, mentre le lunghezze spesso sfiorano la caviglia e le maniche, rigorosamente a sbuffo, non superano il gomito.
Di grande effetto scenico, infine, i lunghi vestiti da sirena di Giorgio Armani Privé, che grazie a giochi di plissettature avvolgono e sostengono il corpo come sinuose colonne. Applauditi anche i coprispalle sontuosi, un trionfo di petali d'organza, e salutato come una bella ventata di novità il cambio di rotta sul colore: alle alternanze di rosso e nero della precedente stagione si sostituiscono lime, verde e salvia, dai riverberi opalescenti che ricordano i fondali marini. "Stylish and elegant", sembra abbia commentato nel parterre Jessica Chastain, raggiante dopo aver saputo di essere in lizza per gli Oscar 2012.
Chiusura in bellezza con Givenchy, mentre domani è il turno di Gaultier e Valentino.
a.b.
stats