Haute couture a Parigi: le griffe del super lusso sfidano la crisi

Haute couture sotto i riflettori, da lunedì 6 a mercoledì 8 luglio a Parigi, con le proposte per l'autunno-inverno 2009/2010: nel calendario ufficiale della tre giorni si susseguono 21 nomi, più la Maison Martin Margiela e Udo Edling, che optano per la formula della presentazione. Due gli italiani in passerella: Giorgio Armani con la collezione Privé (martedì, nella foto un modello presentato alla scorsa edizione) e Valentino (mercoledì).
Il primo nome on schedule lunedì è quello di Alexis Mabille, che si prepara tra l'altro a calcare le scene anche in Italia, in occasione del défilé collettivo On Stage, in programma l'8 settembre nel contesto del salone Milano Unica. A seguire Stéphane Rolland, Christophe Josse, Christian Dior con un doppio show, Adeline André e Alexandre Matthieu alias Matthieu Bureau e Alexandre Morgado.
La giornata del 7 luglio, aperta dall’Atelier Gustavo Lins, vede in pole position un poker d’assi: Giorgio Armani Privé (il designer, tra l’altro, ha da poco lanciato il profumo Idole d’Armani), Christian Lacroix (sul cui talento non si discute, nonostante la maison che porta il suo nome sia in amministrazione controllata), Givenchy e Chanel. Sfila anche il “dandy minimalista” Dominique Sirop.
L'8 luglio è la volta di Jean Paul Gaultier e della seconda volta di Pier Paolo Piccioli e Maria Grazia Chiuri per Valentino, ma anche di On Aura Tout Vu (disegnata dai bulgari Yassen Samouilov, Livia Stoianova e dal portoghese André de Sà Pessoa), Franck Sorbier, Elie Saab, Lefranc Ferrant, Josep Font, Felipe Oliveira Baptista e Maison Rabih Kayrouz: Rabih, libanese che si presenta nella sua nuova showroom all’81 di boulevard Raspail, è stato invitato, come del resto Alexandre Matthieu, a far parte del calendario ufficiale della manifestazione.
Sceglie una presentazione, il 7 e l’8 luglio alla Cité de l’Architecture et du Patrimoine, la Maison Martin Margiela, pronta a celebrare la sua storia ultraventennale con una biografia di circa 370 pagine, edita da Rizzoli: un volume dalla preziosa copertina in tessuto bianco ricamato, con 400 immagini a colori, testimonianze di colleghi e amici celebri e mille altre sorprese, in uscita il prossimo ottobre.
a.b.
stats