Heimtextil: presentata la fiera di Francoforte sui tessili per la casa, di scena a gennaio

Olaf Schmid, direttore delle fiere tessili di Messe Frankfurt, e Anne Marie Commandeur, consulente per le tendenze dell’ente fieristico tedesco, hanno presentato nei giorni scorsi a Milano la 39esima edizione di Heimtextil, la rassegna dedicata ai materiali per la casa, l’arredo e il contract, in calendario dal 14 al 17 gennaio nella città sul Meno.
“Non è facile introdurre una manifestazione fieristica in una situazione economica tesa come l’attuale – ha esordito Olaf Schmid -. Tuttavia, l’industria tessile ha conosciuto negli anni numerosi alti e bassi ed è, per certi versi, abituata alle crisi. Anche se sicuramente ci saranno delle ripercussioni, ciò non toglie che il settore si presenterà più agguerrito e dinamico che mai alla prossima Heimtextil: il punto di incontro più importante per il comparto a livello mondiale”.
Del resto, quella di Francoforte è la principale manifestazione, con un ruolo di trend setter, all’interno di un sistema rappresentato da sette Heimtextil presenti nel mondo. L’edizione scorsa ha visto la partecipazione di 2.728 aziende e 84.516 visitatori. Inoltre, a fronte di mercati decisamente statici, stanno avanzando attualmente nuove interessanti aree di sbocco per le produzioni europee, come ha testimoniato la recente trasferta indiana di Heimtextil.
“Come fiera non è nostro compito dettare le tendenze – ha proseguito Schmid – ma individuarle e rispecchiarle in una manifestazione, per quanto riguarda sia i materiali, sia gli utilizzi e i canali di smercio”. Alla prossima edizione l’accento sarà posto sul settore del contract: il tema sarà affrontato attraverso una serie di seminari e workshop. Altro punto focale della rassegna sarà quello della sostenibilità, nel quale il settore dei tessili per la casa è in ritardo di un paio di anni rispetto all’abbigliamento.
Di fondamentale importanza per gli addetti ai lavori sarà poi il round table sulle tendenze, nel cui comitato siedono sei membri internazionali di alto profilo. Il premio istituito, inoltre, nel 2008 per incoraggiare e segnalare giovani designer di mobili realizzati con prodotti tessili verrà esteso nella prossima edizione anche ai creatori di tappezzerie, un settore tornato alla ribalta.
e.a.
stats