Helmut Lang: si apre il toto-stilisti

Chi disegnerà la collezione Helmut Lang, ora che il brand è stato ceduto da Prada a Link Theory Holdings? La risposta ancora non c'è, ma sulla stampa fanno la propria comparsa le prime supposizioni.
I nuovi proprietari del marchio intenderebbero riavvicinarsi al designer austriaco da cui la collezione prende il nome, anche se pare difficile un suo ritorno alla direzione creativa. Sembra più probabile che Lang possa collaborare da free lance.
Infatti, come rivela in un'intervista a Wwd Hidetsugu Onishi (ceo di Link Theory), il "regista" del nuovo stile Helmut Lang dovrebbe essere un fashion designer più giovane, orientato verso un "contemporary look" più che verso il lusso nel senso stretto del termine: nei giorni scorsi si è fatto il nome di Alexandre Plokhov, che attualmente segue il menswear di Cloak, ma Onishi non conferma queste voci.
Sempre secondo Wwd, accaparrarsi il marchio Helmut Lang sarebbe costato alla società giapponese non più di 30 milioni di euro.
Per finire, il quartier generale: la città prescelta resta New York, ma non più nel quartiere di SoHo. Si sa che Theory, linea di punta di Link Theory Holdings, sta per "cambiare casa" e trasferirsi nel Meatpacking District. Tuttavia, è sicuro che il business legato a Helmut Lang avrà una location tutta per sé.
a.b.
stats