Henry Cotton’s alla conquista dell’Asia

Periodo movimentato e ricco di novità per Henry Cotton’s, storico brand del gruppo Industries di Trebaseleghe (Pd) capitanato da Remo Ruffini, che da oggi viene distribuito in maniera decisa nei territori asiatici andando alla conquista di Cina, Hong Kong, Taiwan e Singapore. Dopo sei mesi di trattative è stato infatti siglato un accordo con il leader indiscusso della distribuzione di marchi sportswear di stile angloamericano e di alto posizionamento in Asia, la società Dickson Concept Ltd che fa capo al gruppo Dickson Poon.
Poon è proprietario della catena mondiale di grandi magazzini Harvey Nichols, dei Seibu a Hong Kong e della maison S.T. Dupont Paris. “La partnership prevede una durata iniziale di otto anni - spiega Manlio Massa, brand manager di Henry Cotton’s - rinnovabile per altri cinque, durante i quali sono previsti l’apertura di oltre 85 store, i primi due a Hong Kong entro il 2009, e il potenziamento del giro d’affari. Se tra cinque anni il fatturato attuale sarà moltiplicato per 15, all’ottavo anno sarà possibile moltiplicarlo per 25”.
Una scalata, quindi, che garantirà risultati ben diversi da quelli ottenuti con i 12 negozi già presenti in Cina e che spalanca le porte su un mercato molto importante. “Questa operazione commerciale ci permette di guadagnare in visibilità e di conquistare piazze, come quella di Singapore, in cui finora eravamo completamente assenti - continua Massa -. Mercati fondamentali, in continuo sviluppo, a differenza di quelli europei e occidentali, in genere oggi saturi. La prossima sfida a cui ora stiamo pensando è l’India.”
Il nuovo partner ha apprezzato Henry Cotton’s per lo spirito britannico e la marcia in più tutta italiana. Un valore aggiunto non solo in materia di design, ma anche per quanto riguarda materiali e fit ricercati e contemporanei. Un riconoscimento per il brand, che deve il nome a uno dei più importanti golfisti del secolo scorso, celebre oltre che per il talento sportivo, anche per stile ed eleganza dentro e fuori dal green.
e.b.
stats