Hermès: +12% i ricavi del secondo trimestre

Nel secondo trimestre Hermès ha registrato un incremento delle vendite del 12% a 446,6 milioni di euro (+3,9% a valute costanti), grazie al +29,7% messo a segno in Asia. Il primo semestre chiude invece con ricavi pari a 874,9 milioni, in aumento del 7,6% (-0,4% a parità di valute). Secondo il management, la tendenza semestrale è in linea con le stime di un fatturato annuale stabile a cambi costanti e di una lieve contrazione del risultato operativo (nella foto, un modello per il prossimo autunno-inverno).
Confermato, inoltre, il piano di investimenti per la seconda metà dell'esercizio, che prevede l'apertura o il rinnovo di una decina di negozi del gruppo del lusso francese, soprattutto in Asia e Stati Uniti.
Su base semestrale, il core business “Maroquinerie et sellerie” ha segnato un +27,6% a 433,8 milioni di euro, mentre la seconda voce più importante in termini di ricavi, “Vêtement et accessoires”, ha raggiunto quota 166,2 milioni, crescendo del 6,9%. L'incremento trimestrale è stato invece, rispettivamente, del 33,4 e del 12,7%.
In entrambi i periodi di valutazione è arretrata l'Europa, con l'eccezione della Francia, mentre rivela un espansione importante, oltre il 30%, l'area Asia-Pacifico (Giappone escluso).
e.f.
stats