Hermès resta un affare di famiglia

Un altro discendente della sesta generazione della famiglia fondatrice di Hermès sale ai posti di comando: si tratta del 46enne Henri-Louis Bauer, già alla guida di una società che produce audiovisivi, che dal prossimo luglio prende il posto dello zio Bertrand Puech (76 anni) alla presidenza del conseil de gérance della Emile Hermès Sarl, società in accomandita che controlla Hermès International.
Come anticipato ieri da fashionmagazine.it, dal giugno 2013 un altro esponente della sesta generazione, il 42enne Axel Dumas, affiancherà Patrick Thomas nel ruolo di co-ceo del gruppo francese del lusso. Ma c'è dell'altro. Come anticipano i media locali, Nicolas Puech - fratello di Bertrand, nonché principale azionista del gruppo con quasi il 6% del capitale - entra nel consiglio di sorveglianza di Hermès: secondo alcuni la nomina dimostrerebbe che la famiglia non serba rancore nei suoi confronti, dal momento che Puech non ha accettato di blindare le proprie azioni nella holding H51, come invece hanno fatto altri eredi, con l'obietivo di contrastare l'avanzata di Lvmh, secondo azionista della griffe di rue du Faubourg-Saint-Honoré con una quota del 21%.
e.f.
stats