Holiday sales negli Usa: le previsioni della National Retail Federation

Pubblicate in questi giorni le stime sull'andamento delle vendite al dettaglio Usa nella prossima stagione natalizia: gli esperti della National Retail Federation (Nrf) di Washington anticipano che subiranno di nuovo un calo, ma contenuto all'1%, dal -3,4% accusato nello stesso periodo del 2008. Per l'intero 2009 la flessione attesa è invece del 3%.
Il -1%, che nell'analisi di Nrf si riferisce ai mesi di novembre e dicembre, resta comunque ben al di sotto della performance media del periodo calcolata su base decennale, pari al +3,39%. Come emerge dai media americani, i ricercatori intravedono segnali di recupero, sulla scia dell'andamento migliore delle attese registrato in agosto e del trend positivo del mercato azionario. A frenare la spesa sono invece le incertezze sul fronte occupazione e il declino dei prezzi degli immobili. Come ipotizzano i ricercatori dell'associazione di categoria, la politica delle promozioni, particolarmente intensa soprattutto su “doni” natalizi ricorrenti come l'abbigliamento e l'elettronica, potrebbe inoltre provocare fenomeni deflativi.
Con 1,6 milioni di aziende del retail iscritte (di ogni tipo di canale distributivo, inclusi department e specialty store, discount, cataloghi, Internet, negozi indipendenti, catene di ristoranti, drug store e drogherie), che occupano più 24 milioni di addetti di cui un quinto in America e ricavi 2008 pari a 4,6 bilioni di dollari, Nrf è la maggiore trade association al mondo nelle vendite al dettaglio.
e.f.
stats