Hugo Boss: anno record per il womenswear

Previsioni positive per Hugo Boss, che nel 2005 dovrebbe portare avanti sia le vendite, sia l'utile pre-tasse, registrando un progresso dal 7 al 9% rispetto all'anno precedente. Un ruolo determinante dovrebbe essere giocato dal brand Boss Woman, con ricavi in ascesa del 30%.
La divisione Boss Woman potrebbe mettere a segno un incremento dell'utile "al di sopra della media", come ha sottolineato il ceo di Hugo Boss, Bruno Saelzer.
Del resto, nel 2004 le vendite di Boss Woman hanno fatto un balzo in avanti del 36% a quota 69,3 milioni di euro, raggiungendo il break even dopo anni tribolati dal Duemila, momento del lancio, al 2003.
Nei programmi della società, gli store diretti totalizzeranno un +30% nelle vendite. Sono in programma 15 opening diretti e dai 30 ai 50 nuovi monomarca in franchising entro la fine di quest'anno. Le vendite complessive di Boss nel 2004 si sono aggirate sugli 1,2 miliardi di euro (+11% in confronto con il 2003). In crescita il mercato Usa con 205,1 milioni di euro e un +10%. Analoga la crescita in Asia, per un valore di 111,7 milioni di euro. L'utile netto ha raggiunto 88,2 milioni di euro (+7%), con un +13% a livello di utile pre-tasse, pari a 135,3 milioni di euro.
jm
stats