Hugo Boss: bene le vendite a nove mesi ma l'ebit segna un -8%

Salgono a 1,36 miliardi di euro i ricavi a nove mesi di Hugo Boss, evidenziando, nonostante la crisi globale, un incremento del 3% (+6% a cambi costanti). Si riduce dell'8% il risultato operativo, che passa da 217,7 a 199,4 milioni di euro (-1% al netto degli oneri legati alle molteplici variazioni nel management).
L'utile netto della fashion house di Metzingen diminuisce, inoltre, del 17% a 127,6 milioni di euro.
Dalla Hugo Boss, che è controllata dai Fondi Permira, sottolineano che, esclusa la Germania, dove il fatturato ha segnato un calo del 3%, l'Europa ha consentito un +2%. In valuta locale, le vendite negli Usa sono salite del 16%, mentre quelle nelle Americhe hanno registrato un +13%.
Nel terzo trimestre, il fatturato è rimasto circa in linea con lo stesso periodo del 2007 a 533 milioni di euro, mentre l'ebit è sceso dell'11% a 111 milioni. I profitti netti si sono ridotti del 23% a 68,5 milioni.
Il management stima ora che la crescita annuale dei ricavi (a cambi costanti) dovrebbe risultare nella parte bassa del range 6-8% indicato precedentemente. L'ebit senza contare alcuni oneri straordinari dovrebbe risultare leggermente al di sotto del valore del 2007 (tra 210 e 220 milioni di euro).
e.f.
stats