Hugo Boss: centrati i target 2002

Nonostante la crisi congiunturale in atto, la fashion company tedesca Hugo Boss dovrebbe chiudere il 2002 rispettando gli obiettivi di fatturato e utile. Nessuna illusione per il 2003: sarà ancora un anno difficile per l’a.d. Bruno Saelzer.
In particolare, i profitti netti 2002 a livello di gruppo dovrebbero attestarsi a 70 milioni di euro, contro i 107 dell’anno precedente. Il giro d’affari invece è stimato a 1,09 miliardi di euro. A penalizzare il bilancio della società controllata da Marzotto, la stagnazione dei consumi negli Usa, la debole crescita del tessile e le deludenti performance di Boss Donna.
Saelzer, in un’intervista rilasciata alla stampa tedesca, ha fatto sapere inoltre che è previsto un incremento delle vendite di oltre il 10%, con riferimento al triennio 2003-2005. Tra i programmi del manager, una politica di riduzione dei costi e Boss Woman in area profitti per la seconda metà del 2003. La pubblicazione del preconsuntivo della griffe è in calendario per giovedì 20 febbraio.
e.f.
stats