Hugo Boss: l’utile netto a nove mesi sale del 6%

Per Hugo Boss ancora difficoltà sui mercati tedesco e statunitense, ma Boss Woman sembra decollare. Il turnover a nove mesi della società del gruppo Marzotto, a 862 milioni di euro, ha segnato un -0,9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e a parità di tassi di cambio. Tuttavia l’utile netto è salito del 6% a 89 milioni di euro e per la fine dell’esercizio è stimato dalla società in crescita del 10%.
I ricavi in bilancio sono il risultato di un calo delle vendite in Germania (-7%), in Inghilterra (-6%) e negli Usa (–21%), quasi interamente contrastato dall’andamento positivo registrato in Italia (+9%), Spagna (+27%) e nell’area Asia/Pacifico (+13%).
Quanto a Boss Woman, il giro d’affari a nove mesi ha messo a segno un +21% a 39 milioni di euro, il che fa presumere che i nuovi progetti intrapresi per il marchio si stiano rivelando vincenti, come ha commentato l’a.d. Bruno Sälzer.
Per l’intero 2003 la fashion house prevede un fatturato in linea con quanto realizzato lo scorso anno (1.023 milioni di euro).
e.f.
stats