Hybris si espande in Cina

Sette monomarca all’attivo, con l’obiettivo di aprirne altri 93 nel prossimo triennio: Hybris, il marchio di abbigliamento femminile della famiglia Morini, si espande in Cina, grazie all’accordo firmato con Longlife. Tra i prossimi step, anche due flagship store in Europa: a Parigi e a Milano.
Nata nel 2002, l’etichetta sta penetrando il mercato cinese, partendo da città di medie dimensioni e con prezzi in linea con i concorrenti locali di alta gamma. Da uno studio effettuato dall’azienda emerge infatti un trend di forte crescita dei consumi “luxury” nei centri urbani minori.
I negozi monomarca con insegna Hybris sbarcheranno a breve anche nel Vecchio Continente: entro il 2006 è prevista l’inaugurazione di un flagship store a Parigi, mentre nel 2007 sarà la volta di Milano.
Hybris è attualmente distribuito in 800 negozi in tutto il mondo: oltre all’Italia, in Francia, Benelux, Gran Bretagna, Svizzera, Germania, Scandinavia, Grecia, Usa, Giappone e Cina.
Il 35% del giro d’affari proviene dall’Italia, il 65% dall’export, Europa in primis (45%), Russia (5%), Medio Oriente (5%) ed Estremo Oriente (10%). Il fatturato nel 2005 è stato pari a circa 6 milioni di euro e per il 2006 gli ordini sono in crescita del 35%. Il piano di marketing per il 2007 prevede un incremento del giro d’affari a 11 milioni di euro, con un ulteriore balzo del 35%.
a.t.
stats