I 25 anni dell'Accademia Italiana

In occasione della presentazione dei lavori di fine anno degli studenti dell'Accademia Italiana - che si appresta a compiere i 25 anni di attività - vanno in scena oggi a Firenze una serie di eventi di moda e design. Tra gli ospiti d'onore della kermesse Vivienne Westwood ed Eva Cavalli, che hanno ricevuto anche il premio "Piramide dell'Accademia".
"Less is more or less is a bore?". Questo il tema dell'intensa giornata di moda e design al Teatro Saschall di Firenze, un evento curato dall'Accademia Italiana. La scuola - che vanta ormai 25 anni di attività e un'ampia offerta formativa, dalla moda al design - ha da sempre un occhio attento al panorama internazionale e vanta sedi, oltre che a Roma, anche a Bangkok in Tailandia e a Skopje in Macedonia. "Il 60% dei nostri corsisti proviene dall'estero - ha spiegato a fashionmagazine.it il presidente Vincenzo Giubba -. Per il futuro intendiamo rafforzare il nostro network internazionale con sinergie e scambi di docenze e studenti con i più prestigiosi istituti stranieri". Non a caso, sono stati presentati un progetto di collaborazione con la Shanghai Fashion Week e un concorso promosso dalla griffe di lingerie Triumph International, mentre il saggio di fine anno accademico degli studenti si è articolato in una mostra di design e in una sfilata con oltre 200 modelli.
Il piatto forte della giornata è stato poi il conferimento del premio "Piramide dell'Accademia" a personaggi illustri del design e della moda. Per la prima categoria i riconoscimenti sono andati alla designer milanese Cini Boeri e all'architetto-artista napoletano Riccardo Dalisi, mentre per la moda i premi sono stati assegnati a Eva Cavalli e a Vivienne Westwood. La stilista inglese si è resa protagonista ieri di una lezione all'Accademia Italiana, incentrata sulla presentazione del suo nuovo progetto denominato "Active Resistance to Propaganda": un manifesto sul consumo consapevole, basato più sulla qualità che sulla quantità (il documento è scaricabile dal sito www.activeresistance.co.uk).
g.ga.
stats