I fondi nel capitale di Conte of Florence

Conte of Florence, tra i brand che partecipano al 75esimo Pitti Uomo in partenza oggi, apre a un nuovo azionista. Si tratta della Sgr toscana Sici (Sviluppo imprese Centro Italia), che ha sottoscritto 3 dei 5 milioni di euro di aumento di capitale varato dalla società del casualwear e sportswear.
Gli altri 2 milioni sono stati versati dalla famiglia che negli anni Cinquanta ha fondato il brand fiorentino, i Boretti.
“Sici condivide pienamente la nostra visione del mercato e la nostra strategia di crescita - ha commentato Romano Boretti, presidente di Conte of Florence -. Negli ultimi anni ci siamo concentrati sullo sviluppo della rete di negozi e outlet monomarca in Italia, che ormai ha raggiunto i 100 punti vendita. Questa operazione rappresenta un passo importante, in quanto ci consentirà sia di accelerare la nostra espansione internazionale in Europa, nella quale siamo già presenti fin dagli anni Settanta, sia di indirizzare la nostra offerta, anche attraverso joint venture, verso mercati come la Cina, il Brasile e la Russia”.
Mentre prepara un upgrading del marchio e un nuovo concept per i punti vendita (vedi fashionmagazine.it del 24 ottobre), Conte of Florence stima di chiudere il 2008 a 41,5 milioni di euro, in aumento del 7% sul 2007.
Attiva nel private equity e nel venture capital, la società di gestione del risparmio Sici gestisce tre fondi mobiliari chiusi con una dotazione di 135 milioni di euro. Tra gli azionisti elenca Fidi Toscana (finanziaria della Regione Toscana), Mps Capital Services, oltre alle Casse di Risparmio di Firenze, Prato e San Miniato e alla Banca Etruria.
e.f.
stats