I minori tornano negli spot tv: ieri l’ok dal Senato

Il Senato ha approvato il disegno di legge sulla tutela dei minori in televisione, normativa che era già passata alla Camera ed era da parecchi mesi in attesa del vaglio finale del Parlamento.
Il ddl in questione consente agli under14 di essere presenti negli spot, abolendo quindi il divieto introdotto dalla Gasparri che è stato fino ad oggi in vigore.
A questo punto bisogna solo aspettare la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto legge Guarnero-Santanché, che cancella appunto l’art. 10 della Gasparri nel comma in cui vieta la presenza dei bambini nelle pubblicità televisive.
Il ddl diventerà operativo il giorno dopo la pubblicazione stessa e non sarà più necessario quindi che agenzie e case di produzione vadano all’estero per girare gli spot (escamotage utilizzata per aggirare il divieto).
In realtà si aspettava già da molto tempo l’approvazione del Senato che, a detta di Felice Lioy di Upa (vedi Fashion n. 1554) sarebbe dovuta arrivare entro la scorsa estate. In realtà è passato quasi un anno da quando si ebbe il “si” della Camera e durante questo periodo è stata portata avanti un’attività di lobbying lunga e faticosa.
“Siamo soddisfatti – afferma Giovanna Maggioni, direttore centrale di Upa – perché il divieto imposto dalla Gasparri era contrario a qualunque spirito imprenditoriale e di libero mercato. Eravamo l’unico Paese in Europa ad avere una tale limitazione, ostacolo che rendeva le aziende italiane meno competitive”.
v.a.
stats