I nostri referendum: i dettaglianti votano la moda maschile

In un mercato italiano della moda che non mostra alcun segnale di ripresa e che sopravvive perlopiù grazie allo shopping dei turisti stranieri, sono tre le griffe uomo più segnalate dalla cinquantina di titolari di multimarca al top interpellati da Fashion: Dsquared2 eccelle per la creatività, Moncler ha la meglio a livello di sell out, mentre Dolce & Gabbana primeggia sul fronte del rapporto qualità-prezzo.
La maison guidata da Stefano Gabbana e da Domenico Dolce conquista la pole position anche in altri cinque dei nove quesiti posti nel nostro referendum: è l'azienda che si distingue per la puntualità delle consegne, così come per la disponibilità dei riassortimenti in corso di stagione.
Ma non solo: è considerata "the best" sia per il supporto al visual merchandising e alle attività promozionali, sia per la campagna istituzionale che si è rivelata più efficace per promuovere le vendite. Sempre a Dolce & Gabbana va il merito di aver realizzato il catalogo più bello della stagione. Gucci, invece, riceve la medaglia d'oro per il sito Internet che ha proposto le collezione maschile di questa primavera-estate nel modo più innovativo.
Infine, a vario titolo, sono stati indicati nel nostro sondaggio Brunello Cucinelli, Burberry, Etro, Giorgio Armani, Fay, Moncler, Paolo Pecora Milano, Prada e Tod's Group. L'articolo "Il nostro referendum" è pubblicato integralmente sul numero 1833 in uscita oggi.
stats