I nostri sondaggi: le vendite di accessori gratificano i dettaglianti italiani

Una stagione positiva, in Italia, per le vendite di accessori sia al maschile, sia al femminile: in primo piano scarpe, borse e cinture. Dominano le proposte moda, anche se non emergono veri e propri must. Nelle previsioni per la primavera-estate 2005 prevale l’ottimismo moderato. Gratificano le vendite di accessori nelle boutique plurimarca italiane. In un autunno-inverno ancora difficile per i consumi di abbigliamento, arrivano infatti soddisfazioni dallo shopping di scarpe, borse, cinture, sciarpe e tutto ciò che completa il vestire.
Anche se i consumatori sono selettivi e poco propensi a spendere, per rinnovare e personalizzare il proprio look non rinunciano ai dettagli, specialmente se presentano una forte impronta moda. È difficile stabilire quanto si tratti di un’esigenza proveniente dal mercato e quanto merito, invece, vada attribuito alla creatività dei produttori. Sta di fatto che i dettaglianti puntano sempre più sugli accessori, ampliando gli assortimenti con nuovi articoli e collezioni, ma anche spesso estendendo gli spazi a disposizione.
Questo in sintesi il quadro che emerge dal nostro sondaggio "Le carte in tavola" realizzato con la collaborazione di una cinquantina di punti vendita di target elevato sparsi in tutta Italia.
Entrando nel merito dei dati, il 37% dei dettaglianti ha registrato un aumento del sell-out di accessori donna rispetto all’autunno-inverno 2003 (contro il 40% della primavera-estate 2004), mentre sale al 51% dal 42% di sei mesi fa la percentuale che conferma lo stesso turnover dello scorso anno e scende dal 18% al 12% la frazione di chi ha subito una flessione.
Per quanto riguarda il sesso forte, si osserva un miglioramento ancora più evidente. Ben il 41% dei negozianti vanta un aumento del giro d’affari proveniente dagli accessori per lui (a fronte del 24% di sei mesi prima), il 36% riscontra una sostanziale stabilità (58% il paragone) e il 23% accusa un calo (contro il precedente 18%).
Borse e cinture sono stati gli articoli più richiesti dalle clienti, seguite da scarpe e cappelli. Tra i bijoux hanno dominato le spille da appuntare su giacche, maglie e cappotti, soprattutto se impreziosite da Swarovski. La classifica dei best seller al maschile invece vede in testa le cinture, davanti a scarpe, cappelli, sneaker e sciarpe.
Il sondaggio completo "Le carte in tavola" sarà pubblicato sul numero 1540 di Fashion il prossimo 22 febbraio.
stats