I nostri sondaggi: vendite di sportswear e denimwear in calo, stabile l'accessorio

Un campione di quasi 40 dettaglianti italiani specializzati intervistati da Fashion, ribadisce di avere subito, come un anno prima, un calo delle vendite di abbigliamento informale maschile e femminile. Chi si sbilancia in percentuali, denuncia per lo più un -20% per l'uomo e un -10% per la donna. Anche il denim delude, mentre gli accessori fanno pensare a un arresto della caduta.
A influire sulle performance non è stato soltanto il clima eccezionalmente mite. I dettaglianti lamentano pratiche, adottate da alcuni concorrenti, come l'applicazione dei saldi in periodi al di fuori di quelli regolamentati. Le stesse aziende fornitrici, con i loro monomarca online, stanno diventando una minaccia: come segnalano alcuni, già ai primi di novembre noti brand del settore hanno applicato sconti consistenti sulla collezione di stagione. “Impossibile competere con queste iniziative”, lamentano i retailer. Che sia forse per questo, viene da chidersi, che ben il 67% del panel sta pensando di realizzare una propria boutique sul web?
Certo è che dopo un autunno-inverno all'insegna dei segni meno, la prudenza detta legge: la maggioranza dei multimarca ha deciso di ridurre i budget per la primavera-estate e circa un terzo del totale li ha mantenuti invariati (una trattazione più completa si trova su Fashion in uscita l'8 gennaio).
e.f.
stats