I nove mesi di Piquadro non risentono della crisi

Il Gruppo Piquadro, specializzato nella pelletteria dal design innovativo e dall’alto contenuto tecnologico, ha chiuso i primi nove mesi dell’attuale esercizio (terminati il 31 dicembre 2008) con risultati positivi e in controtendenza rispetto all’andamento generalizzato del settore. Il fatturato consolidato è in crescita del 15,9%, a quota 36,9 milioni di euro, in seguito a una progressione dei volumi di vendita del 9,8%.
Anche a livello di redditività la performance è a segno più: l’ebitda è pari a 10,44 milioni di euro, in aumento del 13,1% rispetto al medesimo periodo dell’esercizio precedente e con un’incidenza sui ricavi pari al 28,3%. L’utile netto del gruppo si attesta a 5,41 milioni di euro, in progressione del 33%.
Recentemente l’azienda, che ha sede a Silla di Gaggio Montano in provincia di Bologna, ha firmato un contratto con la società che produce e distribuisce i marchi Geospirit e Peuterey per la realizzazione di abbigliamento tecnico urbano a marchio Piquadro featuring Peuterey, che sarà commercializzato direttamente dalla società guidata da Marco Palmieri. I monomarca Piquadro sono attualmente 53, di cui 34 in Italia e 19 all’estero: circa la metà sono a gestione diretta. Recentemente uno store è stato aperto nella centrale via Dante a Milano.
e.a.
stats