I nuovi progetti di Elio Fiorucci: da Internet allo spazio multifunzionale

Dopo la chiusura dello storico negozio di corso Vittorio Emanuele a Milano, Elio Fiorucci punta su nuove iniziative: il prossimo 21 ottobre debutterà sul sito yoox.com con il progetto Love Therapy, mentre sta pensando a uno spazio multifunzionale dedicato ai giovani. Intanto ha preso il via Cucù, la società di consulenza creata insieme a Oliviero Toscani.
Il Fiorucci Dept. Store ha lasciato il posto al primo monomarca italiano del colosso svedese Hennes & Mauritz. Intanto la formula commerciale firmata da Elio Fiorucci, che ha conquistato per 36 anni il cuore di tutti i milanesi e non solo, spazia a verso nuovi orizzonti creativi e di retail.
“Proprio dal fatto che Fiorucci era considerato un negozio ‘terapeutico’, della serie ‘sono entrato triste ed esco di buon umore’, nasce l’idea di Love Therapy, il nuovo progetto on line con il sito yoox.com - ha spiegato Elio Fiorucci a fashionmagazine.it -. Il nostro intento è quello di far sorridere la gente e di farla sentire amata, dando consigli e offrendo prodotti in grado di farla divertire”.
“In pratica, in questo ‘luogo non luogo’ abbiamo identificato le ‘paturnie’ più classiche – ha continuato Fiorucci -. Per esempio la classica ‘sono depressa perché il fidanzato mi ha lasciata’. Cliccando quindi su uno di questi ‘malumori’ prima si riceve una risposta di incoraggiamento per reagire positivamente allo stato d’animo negativo, poi vengono offerti uno o più articoli (come magliette con scritte particolari, creme e gadget vari) che contribuiscono a rendere allegri, ad addolcire la realtà e a trasformare la vendita in gioco con un côté ironico-sexy”.
Buona parte delle proposte vendute on line – molte delle quali create appositamente per l’occasione – sono a disposizione del pubblico anche nello shop Fiorucci aperto in corso Europa dopo la chiusura dello store di corso Vittorio Emanuele.
“Al momento resterà l’unico punto vendita nel centro di Milano - ha detto il creatore-imprenditore -. Infatti l’idea di inaugurare sempre in corso Europa un grande negozio Fiorucci al posto di Koivu è sfumata per problemi di dimensioni e abitabilità. Sto pensando invece a un nuovo spazio multifunzionale: la location perfetta sarebbe negli ex stabilimenti della Richard Ginori in via Ludovico il Moro sul Naviglio Grande, ma al momento tutto è ancora da definire”.
“Si tratterebbe di un centro realizzato in un edificio di ‘archeologia industriale’ - ha concluso Elio Fiorucci - con varie aree dedicate alla vendita (compresi gli abiti usati), alla ristorazione, alle performance teatrali e al cinema. Ovvero un posto che riunisca tutto quello che può interessare e coinvolgere i giovani”.
e.c.
stats