I nuovi progetti per il rilancio de La Rinascente

Il piano di sviluppo de La Rinascente per gli anni 2006-2012 punta al raddoppio del fatturato e prevede circa 110 milioni di euro di investimenti per il rinnovo dei grandi magazzini.
“La Rinascente si trova in un momento di svolta – ha detto Vittorio Radice, amministratore delegato de La Rinascente –. Oggi abbiamo tutti gli ingredienti necessari per garantire il successo della società. Un azionariato solido e determinato, una strategia chiara e differenziata e un personale desideroso e pronto al cambiamento. I prossimi sette anni saranno impegnativi, ma ricchi di soddisfazione”.
Sono cinque le linee guida strategiche del nuovo programma illustrato da Radice. A partire da due obiettivi fondamentali: da un lato l’aumento del livello di servizio al cliente per raggiungere gli standard delle migliori insegne internazionali e, dall’altro, l’ampliamento dell’offerta, con l’inserimento di marchi italiani e internazionali di moda, design e lifestyle.
Parallelamente è preventivato lo sviluppo di due flagship store – uno è quello già esistente in piazza Duomo a Milano e l’altro, di nuova apertura, sarà a Roma – con superfici di vendita di circa 20.000 metri quadri su più piani. Al contempo, tra rinnovamenti e nuove aperture, verranno realizzati nelle prime 20 città italiane grandi magazzini con aree di vendita di circa 5.000 metri quadri.
Non solo: innovazioni gestionali coinvolgeranno i comparti dell’organizzazione acquisti e vendite, dei sistemi e della logistica.
Il tutto non potrà prescindere dalla diffusione di una cultura aziendale mirata alla completa soddisfazione della clientela e all’arricchimento professionale dei dipendenti.
Oltre a a un aumento del personale di vendita, che passerà dalle attuali 1.700 unità alle oltre 2.000 del 2012, La Rinascente prevede, al traguardo dei sette anni, una crescita del reddito operativo che dal sostanziale pareggio del 2004 arriverà a circa l’8% sul fatturato, in linea con le performance dei più affermati operatori.
e.c.
stats