I primi pareri dei buyer a Milano Moda Uomo

A tre giorni dall’inizio di Milano Moda Uomo, i più importanti buyer del mondo considerano il colore la tendenza principale per la prossima primavera-estate. Questa mattina standing ovation per DSquared, ma applausi anche per la coloratissima sfilata di Prada, così come ha fatto ancora centro Dolce & Gabbana.
“In generale, le collezioni mantengono una forte identità e si innovano sul fronte dei dettagli – ha detto a fashionmagazine.it Kiyohiko Takada di Isetan a Tokyo -. D’altra parte, in un periodo critico come questo è difficile che gli stilisti osino proposte completamente nuove”.
Il colore è il leit motiv della moda per la primavera 2005: “A Pitti - ha continuato Takada - abbiamo visto molte tinte pastello. Qui a Milano, invece, si punta sulle nuance forti. Ovviamente il colore deve essere dosato e presentato nel migliore dei modi: noi punteremo sull’abbinamento con il bianco”.
“Oltre a questa tendenza assolutamente estiva e briosa - ha aggiunto Giuseppe Calabrò dei punti vendita Calabrò a Canicattì (Ag) - ho notato un generale ritorno al bel vestire, a proposte sì moderne, ma per un giovane raffinato e decisamente meno ‘stropicciato’. Spero proprio che tutto ciò induca la clientela maschile a rinnovare il guardaroba”.
Sul fronte budget, al momento trapelano ancora poche indiscrezioni: sembra comunque che verranno riconfermati i quantitativi sui livelli dello scorso anno e in alcuni casi si parla anche di aumenti.
e.c.
stats