I retailer inglesi aiutano il British Fashion Council in crisi finanziaria

Il British Fashion Council (Bfc), ente organizzatore della London Fashion Week, si è visto costretto a chiedere l’aiuto dei principali retailer inglesi per ripagare i propri debiti, che ammontano a più di un milione di sterline. Si vocifera che Marks & Spencer, Arcadia e Baugur abbiano fornito fondi per ripagare un prestito da 950 mila sterline.
Tale somma, in particolare, era stata concessa al Bfc dalla British Clothing Industry Association negli anni Novanta, in seguito al calo delle sponsorizzazioni, pubbliche e private, per la London Fashion Week. La disastrosa situazione finanziaria del Bfc è stata causata anche dai costi supplementari dovuti all’anticipazione dell’edizione di settembre 2002 della settimana della moda inglese, avvenuta su richiesta della New York Fashion Week, e al temporaneo trasferimento della rassegna al Battersea Park nel febbraio 2005.
p.o.
stats