I saloni parigini di gennaio scommettono sul loungewear

Il Salon International de la Lingerie di Parigi e Interfilière scommettono sul loungewear. La prossima edizione, prevista dal 23 al 25 gennaio 2010 nelle hall 3 e 4 di Paris Expo a Porte de Versailles, vedrà la nascita di un’apposita sezione dedicata all’universo home e nightwear per donna e uomo, segmenti di mercato in espansione.
“Proprio così - afferma Valérie Lemant, direttrice della divisione Lingerie dell’organizzatore Eurovet -. Il loungewear è in pieno sviluppo, sia per quanto riguarda il prodotto finito, sia per i materiali. Basta un dato: negli Stati Uniti i consumi di pigiameria e abbigliamento da casa, soprattutto al maschile, sono cresciuti dell’11% nel solo periodo compreso tra gennaio e luglio 2009. Siamo propensi a credere che il fenomeno avrà eco in Europa nelle prossime stagioni”.
A vestaglie, tute, pigiami e camicie da notte il Sil dedicherà quindi buona parte del padiglione 3 in un’atmosfera cocooning tutta cuscini, pelouche e voglia di tranquillità. Nella stessa hall troverà sede anche Interfilière, la vetrina dei tessuti e degli accessori dedicati all’intimo, al mare, all’abbigliamento sportivo ed esterno (con 160 espositori), che per coerenza svilupperà anch’essa un’area loungewear per i tessuti a maglia più belli, i rasi sontuosi e i materiali più dolci e avvolgenti messi a punto per l’estate 2011. Nella hall 4, in un ambiente glamour-chic, saranno sistemate invece le collezioni corsetteria e lingerie couture delle big label e degli stilisti, tra cui John Galliano, Alexander McQueen e Just Cavalli.
La 47esima edizione del Sil - che si prevede accoglierà circa 500 collezioni dedicate all’autunno-inverno 2010/2011, 20mila visitatori e 1.500 giornalisti - tornerà inoltre a godere della concomitanza con le altre fiere della moda che si svolgono a Porte de Versailles (tra cui Who’s Next e Prêt-à-Porter Paris) dopo la parentesi “separatista” del gennaio 2009 (la fiera dell’intimo aveva anticipato di una decina di giorni gli altri eventi). “In tal modo – commenta Lemant – Sil e Interfilière beneficeranno del dinamismo creato anche dagli altri saloni”, che in effetti richiamano ogni anno un numero per nulla trascurabile di operatori, circa 300mila.
Non si sorvolerà sull’animazione: l’équipe Eurovet attualmente lavora all’organizzazione di due sfilate giornaliere, conferenze sulle tendenze moda e un pigiama party, la sera del 23 gennaio, per circa un migliaio di invitati. “Si terrà in fiera, a partire dalle 19 – anticipa Valérie Lemant -. Ci sarà prima una sfilata loungewear e poi una serata 'regressiva' tra 'nanna' e dolcetti: si tornerà bambini approfittando del buffet a base di mele stregate, zucchero filato e altre leccornie”.
m.b.
stats