Ichiro Seta e Rohka vincono ex-aequo il concorso Enkamania

La giuria presieduta da Franca Sozzani ha premiato sia il designer giapponese, sia il duo composto da Maria Restrepo e Ian Phin. Ieri l’appuntamento finale della competizione si è articolato in tre eventi alla Rotonda della Besana. Cinque finalisti, due vincitori: Franca Sozzani e i suoi "compagni d'avventura" Jean-Paul Gaultier, Philip Treacy, Donna Karan, Yohji Yamamoto, Milla Jovovich, Peter Lindbergh, Isabella Blow ed Enrico Freidhof di Enka Fashion hanno deciso di gratificare non una, ma due linee. Così Ichiro Seta, 39enne dallo stile apparentemente semplice ma in realtà sofisticatissimo, dovrà condividere con il duo Rohka il primo premio, una campagna pubblicitaria a cura di Peter Lindbergh con Milla Jovovich come protagonista.
L’evento clou del progetto voluto da Enka - colosso della viscosa con un fatturato annuo di 150 milioni di euro e circa 1.500 dipendenti - si è protratto per tutta la giornata di ieri, trasformando gli spazi interni ed esterni dello storico complesso milanese nello sfondo di un vero happening.
Al mattino i cinque nomi giunti al rush finale - oltre ai vincitori, Bless dalla Germania, Icarius dal Brasile e Zac Posen dagli Usa - hanno presentato le rispettive collezioni, chi calcando la passerella, chi dando vita a un mini-show e chi (nella fattispecie Zac Posen) presentando un video di sfilata. Tutti hanno fatto ampio uso, nelle proposte, della viscosa Enka interpretandola in base alla propria sensibilità. Al pomeriggio gli stilisti selezionati e i membri della giuria, insieme agli allievi di alcune scuole di moda e ad altri “addetti ai lavori”, hanno partecipato a un workshop sulla creatività emergente. La sera, party e premiazione sempre alla Rotonda.
Il progetto Enkamania è partito nel 2001, con il patrocinio della Camera della Moda, per promuovere a livello internazionale le griffe in fase di lancio: infatti non si è focalizzato sui “veri” emergenti, ma su chi avesse già realizzato e distribuito almeno una collezione. Non a caso, la giuria definita “d’immagine” è stata affiancata nelle sue scelte da un team tecnico, composto da top retailer internazionali. Anche il grande pubblico ha potuto entrare in contatto con i 133 designer da 47 Paesi coinvolti nell’operazione, grazie al sito www.enkamania.com che è stato cliccato quasi 10.500 volte.
a.b.
stats