Il 2008 decisivo per il futuro di It Holding

Il gruppo It Holding è oggi al centro dell’interesse della stampa quotidiana grazie a due articoli usciti in contemporanea su Repubblica e Corriere Economia. In entrambi i pezzi viene evidenziato il momento di transizione vissuto dall’importante realtà della moda. Varie sono le ipotesi prese in considerazione per la società che fa capo a Tonino Perna.
Secondo la stampa, il 2008 sarà un anno decisivo per la holding del lusso che produce e distribuisce, oltre ai marchi di proprietà Gianfranco Ferré, Malo ed Extè, svariati brand in licenza, tra cui Just Cavalli. “L’anno si chiuderà - scrive Repubblica - nel tentativo di risolvere il dilemma tra la ricapitalizzazione in proprio, l’ingresso di nuovi soci o la consegna del pacchetto di maggioranza al creditore Banco Popolare”. Il mercato, del resto, in questa fase si sta dimostrando più scettico verso le potenzialità del gruppo rispetto a un anno fa: il titolo ha perso oltre il 70% del suo valore in Borsa in appena 12 mesi.
Di qui le voci circa la possibile “entrata” di investitori. In particolare, nell’ambito dei soggetti che concorrono all’asta per rilevare la maison Roberto Cavalli, ci sarebbero fondi interessati a estendere l’acquisizione anche a It Holding, licenziataria della linea giovane Just Cavalli. Tra questi la stampa economica cita Clessidra. Ma Perna getta acqua sul fuoco. “Perché dovrei partecipare oggi a un’operazione che potrebbe sottovalutarmi? - dichiara il manager della moda a Corriere Economia -. Da settembre, dopo la sfilata della collezione Gianfranco Ferré per la prossima primavera-estate, riprenderemo a correre”.
e.a.
stats