Il 30% di Poltrona Frau passa nelle mani di Charme

Poltrona Frau vuole crescere e per farlo ha scelto Charme, la società di investimenti fondata da Luca di Montezemolo che ha l’obiettivo di focalizzarsi su aziende ad alto potenziale di sviluppo, caratterizzate da forza del marchio, marketing strategico e immagine mirata dei prodotti. L’operazione prevede l’ingresso di Charme nell’azienda specializzata nel mobile imbottito per la casa con una quota del 30% del capitale, il cui valore non è ancora noto.
Nei giorni scorsi indiscrezioni di stampa, peraltro non commentate dai portavoce di Poltrona Frau, davano invece come prossimo il passaggio della maggioranza - dal 1996 l’intero pacchetto è di proprietà di Franco Moschini, presidente della stessa – alla società d’investimento che fa capo anche a Diego Della Valle, Isabella Seragnoli e agli istituti di credito Deutsche Bank, Unicredit e Monte dei Paschi di Siena (vedi fashionmagazine.it del 6 ottobre).
L’obiettivo di questa partnership, spiega un comunicato dell’azienda di Tolentino (Mc), è quello di creare un nuovo gruppo industriale che “in un contesto sempre più orientato alla globalizzazione, risponda con nuove risorse e idee a una precisa esigenza nel mercato mondiale dell’arredo e del design di alta gamma”.
Nei programmi di Poltrona Frau non mancano la realizzazione di prodotti dal crescente contenuto di design, lo sviluppo sui mercati internazionali, maggiori investimenti in comunicazione e nuovi accordi, che consentano di ampliare l’offerta e acquisire competitività. Attualmente Poltrona Frau è proprietaria dello storico marchio austriaco dell’arredamento Gebrüder Thonet Vienna e ha una pertecipazione in Gufram e Celi, realtà degli arredi per forniture speciali. Nel business della società non mancano gli interni in pelle per auto (fra i marchi Bmw, Ferrari, Lancia, Mercedes, Nissan e Pininfarina).
e.f.
stats