Il Gruppo Marioboselli apre a nuovi investitori

Per rafforzare il capitale, il gruppo tessile Marioboselli ha deciso di aprire a nuovi investitori come l'investment company Cape Live, promossa da Cape (Cimino e Associati Private Equity Spa), e l'istituto di credito Intesa Sanpaolo.
Le nuove risorse finanziarie saranno destinate al rafforzamento delle attività della società in Italia e all'estero, compreso lo sviluppo di linee di prodotto "in coerenza con gli importanti mutamenti in atto nel mercato di riferimento".
I nuovi investitori e la famiglia fondatrice hanno sottoscritto un aumento di capitale e un prestito obbligazionario convertibile della Marioboselli Holding. Il gruppo è stato assistito nell'operazione da Centrobanca in qualità di advisor finanziario e dallo studio legale Craca Pisapia Tatozzi.
La Marioboselli, che iniziato la propria attività nel 1586, con la trattura della seta, è oggi attiva nei fili trasformati destinati a vari settori (abbigliamento, arredamento, tende, articoli tecnici industriali e auto) e nell'area fashion (tessuti a maglia e capi confezionati di alto livello). Con quattro unità produttive (due a Garbagnate Monastero, vicino a Lecco, una a Humenné in Slovacchia e un'altra a S. Omobono Imagna in provincia di Bergamo), l'azienda conta 270 dipendenti all'attivo un fatturato consolidato 2008 di 36,4 milioni di euro.
e.f.
stats