Il Marchese Coccapani lancia la linea "eventswear" AnnamariaB

“Si chiamerà AnnamariaB e sarà una collezione di “eventswear”, dedicata alle occasioni speciali, come le cerimonie, ma riletta in chiave più fashion e più sexy” così Giorgio Ferrari, patron de Il Marchese Coccapani, riassume lo spirito della nuova linea che l’azienda lancia sul mercato a partire dalla primavera-estate 2004. “Sarà mia moglie Annamaria a seguire il progetto, di qui la scelta del nome - riprende Ferrari -. Da un’attenta analisi è emerso che il segmento della cerimonia è tuttora molto ricettivo e ancora poco presidiato da proposte che tengano conto delle tendenze moda e di una portabilità ampia, che arrivi fino alla taglia 50”. AnnamariaB è, infatti, una collezione estremamente mirata: questa prima stagione è composta da circa 120 pezzi, scrupolosamente pensati per rispondere alle esigenze di questa nicchia di mercato. “È una proposta dedicata alle donne giovani ma anche a quelle non più giovanissime – aggiunge l’industriale -. Grande attenzione è stata rivolta al rapporto qualità-prezzo per arrivare alla consumatrice con listini assolutamente equilibrati: gli abiti fanno la parte del leone e difficilmente superano la soglia dei 500 euro”. La scelta dei materiali privilegia il jersey, elegante e confortevole al tempo stesso, ma sono molti i capi in seta o in cotone, spesso ricamati o stampati, mentre le proposte più particolari sono in sangallo o in tessuti metallici. “Nessuna sovrapposizione però con la linea Coccapani – assicura Ferrari - decisamente più fashion-oriented”. “Con AnnamariaB contiamo per la prima stagione di raggiungere circa 200 negozi di livello alto e medio-alto sul territorio italiano, più un’ottantina di punti vendita all’estero – conclude Ferrari -. I buyer stranieri saranno seguiti dalla showroom di via Spiga 46: ritengo che Medio Oriente, Russia, Europa dell’Est e Giappone siano i mercati più ricettivi per questo tipo di prodotto”.
c.mo.
stats