Il brand Patty Shelabarger riparte dalla bimba

Il marchio, sinonimo di abbigliamento originale e creativo, è stato acquisito nel 2001 dalla Fashion Management di Vicenza. Ora si ripresenta sul mercato a partire dalle proposte per le ragazzine dai 4 ai 14 anni, di scena a Pitti Immagine Bimbo di giugno con la primavera-estate 2004.
La linea, composta da oltre 200 capi, occuperà uno stand al piano inferiore del Padiglione Centrale della Fortezza da Basso dal 27 al 29 giugno e salirà anche in passerella, la mattina di sabato 28 giugno alle 10 nelle sale del Teatrino Lorenese.
"In realtà non è mai esistita una vera versione per under 14 di Patty Shelabarger – spiega l’amministratore unico della Fashion Management, Franco Canesso -. Infatti Patrizia Shelabarger, che non c’entra più nulla con il brand, aveva realizzato solo alcuni modelli-immagine a supporto delle proposte per la donna".
Invece ora si punta a un look eclettico e completo, interpretato dalla designer inglese emergente Louise Palmer pensando a una kid molto dinamica, il cui motto è "playing is life" e il cui guardaroba trabocca di colore, tessuti leggeri e aerei come il tulle e il taffetà e dettagli di sapore artigianale fra cui nastri, decorazioni e particolari all’uncinetto.
"Inizialmente ci rivolgeremo solo a boutique italiane, circa 700 – spiega Canesso – per poi affrontare il discorso estero, con un’attenzione particolare agli Usa e ai principali mercati europei”.
Ma il nuovo corso di Patty Shelabarger non si fermerà alle taglie mini. "Stiamo lavorando sulla donna, per riproporla dall’inverno 2004-2005", confida il manager.
Fashion Management, società nata due anni fa e controllata da una finanziaria, ha al proprio attivo anche un altro brand: si tratta di He’d, total-look al femminile che sia nel settembre 2002, sia lo scorso febbraio ha partecipato al salone milanese White.
a.b.
stats