Il capoluogo lombardo rende omaggio a Tom Ford

In occasione della preview italiana del film “A single man”, opera prima di Tom Ford in qualità di sceneggiatore, regista e co-produttore, il sindaco Letizia Moratti e l’assessore alla cultura Massimiliano Finazzer Flory hanno conferito oggi allo stilista texano una targa onorifica “per aver riunito nella sua ricerca estetica il cinema, la moda e il design in un’unica arte”.
"Fino a ieri Milano ha attirato capitali economici e finanziari. Oggi deve attrarre capitale intellettuale e creativo, che ami il rischio e sia caratterizzato da uno spiccato anticonformismo", ha esordito Finazzer Flory. Presente alla conferenza, Tom Ford ha parlato di "analogie fra la produzione di film e la moda", ipotizzando di girare il suo prossimo lavoro cinematografico anche a Milano.
Dopo la presentazione della pellicola e la consegna del premio a Palazzo Marino di questo pomeriggio, l'evento proseguirà al Cinema Colosseo, dove alle 20.30 è in programma la première a invito del film (che uscirà nelle sale italiane il 15 gennaio), con la presenza di selezionatissimi ospiti, tra cui Giorgio Armani, Simona Ventura, Marta Marzotto, Fabio Fazio, Donatella Versace e Miuccia Prada, per citarne alcuni.
Presentato all’ultima Mostra di Venezia, “A single man” è tratto dall’omonimo romanzo di Christopher Isherwood, pubblicato nel 1964 e considerato una pietra miliare del movimento di liberazione gay. Protagonista è un professore universitario, George Falconer, che a cinquant’anni perde il compagno con cui stava da tempo ed è costretto a un faccia a faccia con la chiusura puritana dell’America degli anni Sessanta. Un ruolo interpretato dall’inglese Colin Firth, che a Venezia si è aggiudicato la Coppa Volpi come miglior attore. Nel cast anche Julianne Moore, Matthew Goode e Ginnifer Goodwin.
a.t.
stats