Il debutto di Aquilano e Rimondi per l’uomo Ferré

Presenti numerosi compratori e giornalisti ieri per la prima collezione maschile Gianfranco Ferré disegnata da Tommaso Aquilano e Roberto Rimondi, già direttori creativi della prima linea donna. Nessuna novità intanto sul fronte delle trattattive tra Tonino Perna e Billy Ngok.
Tommaso Aquilano e Roberto Rimondi hanno svelato il loro uomo Gianfranco Ferré autunno-inverno 2009/2010 presso la sede di via Pontaccio 21. La ricetta, come aveva promesso il duo stilistico alla vigilia del debutto, è stata la stessa applicata al prêt-à-porter femminile: interpretare la lezione del grande designer scomparso in chiave attuale e moderna, “nel rispetto dei suoi valori inconfondibili, che amiamo da sempre”.
Promessa mantenuta, anche se talora la proposta sembrava riflettere due anime: quella contemporanea e rigorosa del duo Aquilano e Rimondi e quella opulenta e architettonica dello stilista fondatore della maison.
Nessuna novità intanto sul fronte delle trattattive tra Tonino Perna e Billy Ngok: appare evidente che la negoziazione procede a rilento e sembra che per capire come andrà a finire bisognerà attendere ancora qualche settimana.
Intanto sul Sole 24 Ore si legge la notizia che negli showroom di Ittierre non sono ancora arrivate le collezioni realizzate su licenza dall’azienda molisana: secondo il quotidiano finanziario i problemi sui pagamenti dei fornitori sembrano aver impattato pesantemente sul normale flusso di lavoro di questa struttura che è sempre stata un benchmark nella tempistica.
Il Sole riporta anche un quote del direttore licenze della società, Angelo Giallorenzo, secondo cui l’azienda è “in timing” e le collezioni autunno-inverno 2009/2010 saranno in showroom ai primi di febbraio nel pieno rispetto delle passate stagioni e delle consuetudini del settore.
t.m. e c.mo.
stats