Il debutto di More sarà affiancato da eventi "fuori salone"

More, la nuova manifestazione dedicata alla gioielleria e agli accessori moda di alta gamma, che debutta a Fieramilanocity dal 17 al 20 febbraio 2006, in concomitanza con l’inizio delle sfilate di Milano Moda Donna, sarà affiancata da numerosi eventi "fuori salone".
La rassegna (vedi anche fashionmagazine.it del 21 settembre 2005) ha già raccolto oltre 200 adesioni - si prevede che gli espositori saranno circa 250 – e coinvolgerà con una serie di iniziative tutta la città di Milano, principale piazza italiana per i consumi di gioielleria e una delle prime in Europa.
Innanzitutto, in contemporanea con il salone si terrà a Palazzo Reale, nella Sala delle Cariatidi, la grande mostra "Diamanti, miracolo della natura" organizzata da DTC, Diamond Trading Company, divisione commerciale del gruppo De Beers.
Ai quattro giorni della rassegna corrispondono anche altrettante "notti bianche" del gioiello, promosse in collaborazione con il Comune di Milano, AOL–Associazione Orafa Lombarda e Associazione Negozianti di Via Montenapoleone, che prevedono l’apertura serale delle gioiellerie del centro, e non solo, ma anche dei grandi negozi del Quadrilatero della Moda.
Il quartiere di Brera sarà, invece, interessato dal "gemellaggio" tra dodici antiquari e altrettanti creatori di alta gioielleria per dare vita a vetrine in cui gioielli e mobili antichi si esaltano vicendevolmente.
Il legame sempre più stretto tra moda e gioielleria (già testimoniato dalla scelta dello stilista Giorgio Correggiari come director della rassegna e dalla collaborazione con la Camera Nazionale della Moda Italiana) sarà sottolineato all’interno del salone, dove sono stati invitati alcuni affermati stilisti (Giorgio Armani, Fendi, Prada, Lanvin, Roger Vivier, Stefano Pilati di Saint Laurent e Philip Tracy) a realizzare un progetto in cui interpretano il gioiello. All’esterno della Fiera, invece, sono previste sfilate di gioielli all’Ottagono della Galleria Vittorio Emanuele all’interno del calendario di "Milano di Moda".
La campagna promozionale della nuovo rassegna si rivolge particolare attenzione ai buyer internazionali: i Paesi target sono, oltre a quelli europei, Stati Uniti, Giappone, Russia, Repubbliche Baltiche ed Emirati Arabi. Dal 2007, in seguito allo smantellamento dei Padiglioni di Fieramilanocity, More si trasferirà al Portello.
c.mo.
stats