Il debutto di Samsung nella fast fashion con la catena 8Seconds

Fa il suo ingresso nell'arena della fast fashion il colosso dell'elettronica Samsung: inaugurati in Corea i primi punti vendita della neonata catena 8Seconds, gestiti dall'affilliata Cheil Industries.
Lo rendono noto in questi giorni i notiziari online internazionali. L'obiettivo è arrivare entro fine anno a un totale di dieci negozi con un giro di affari di 53 milioni di dollari. Per il futuro si punta entro il 2015 a un totale di 300 negozi (compresi alcuni store in Cina) e, al giro di boa del 2020, a un fatturato di 1,3 miliardi di dollari.
Lo scorso febbraio 8Seconds ha aperto i primi flagship a Seoul e, successivamente, ha dato avvio a tre spazi all'interno di department store. In vendita un vasto assortimento di abbigliamento, scarpe e accessori per uomo e donna a prezzi che oscillano fra i 7 e i 70 dollari circa. Dopo la Corea sarà la volta della Cina nel 2015 e, successivamente, del Sud-Est asiatico e del Giappone, per poi approdare in Europa e negli Stati Uniti.
c.me.
stats