Il fondo sovrano del Qatar primo azionista di Tiffany

Il fondo sovrano del Qatar è diventato il primo azionista di riferimento di Tiffany - l'esclusivo marchio dei preziosi, famoso per la gioielleria sulla Fifth Avenue (nella foto il bracciale in Rubedo Metal della collezione Tiffany 1837) - con il 5,19% (6,59 milioni di azioni), davanti al fondo Vanguard (5,17%). È quanto emerge da una comunicazione apparsa sul sito della Sec, l'ente federale statunitense preposto alla vigilanza della Borsa.
La notizia è stata battuta oggi dall'agenzia Radiocor, anche se sembra che Qatar Holding abbia rilevato la partecipazione il 30 dicembre scorso. Con questa operazione il fondo che agisce per conto dell'omonimo Stato (essendo legato alla famiglia reale del Paese del Golfo) amplia il suo già ricco portafoglio nel settore del lusso. Risale a metà marzo scorso la news (vedi fashionmagazine.it del 16 marzo) dell'entrata della realtà degli Emirati nel gruppo francese Lvmh con una quota pari all'1,03%. La società di investimenti detiene inoltre i grandi magazzini Harrods e una partecipazione del 17% in Volkswagen, cui fanno capo anche Audi e Lamborghini. Secondo stime riportate da organi di stampa, lo shopping in Tiffany sarebbe costato agli emiri 440 milioni di dollari.
e.a.
stats