Il gruppo Murjani cede le attività del marchio Gucci in India

Dall’India arriva la notizia che il gruppo Murjani sta cedendo le attività del marchio Gucci nel subcontinente indiano, a causa di dissesti economici. Murjani, che negli anni Settanta e Ottanta ha lanciato nomi come Gloria Vanderbilt e Tommy Hilfiger, opera nella regione attraverso la Brand Marketing India (Bmil).
Questa realtà gestisce nel Paese, attraverso una serie di accordi distributivi di licenza, Calvin Klein, French Connection, Jimmy Choo, Bottega Veneta e La Perla, oltre a Gucci. Negli ultimi mesi Bmil ha già ceduto i diritti per i negozi di Delhi di Jimmy Choo, Bottega Veneta e per quello che sarà lo store La Perla.
Secondo la sede Ice di Mumbai, le difficoltà di Murjani Group in India riflettono i problemi che l’intero settore della moda sta vivendo nel Paese e che si concretizzano in costi immobiliari e aziendali superiori agli effettivi rendimenti.
e.a.
stats