Il nuovo corso di AltaRoma: dall’edizione 2009, focus su qualità e cultura

Sono stati annunciati ieri dal presidente di AltaRoma Nicoletta Fiorucci i principali appuntamenti dell’edizione 2009 della kermesse capitolina dedicata all’haute couture. Tra le novità, un calendario ridotto, una nuova sede per le sfilate e una mostra di Avedon.
La qualità, innanzitutto. Lo hanno dichiarato i vertici di AltaRoma attraverso scelte precise che, dal 31 gennaio al 3 febbraio 2009, daranno un nuovo corso alle sfilate di alta moda nella capitale. In calendario figurano 14 couturier tra grandi maestri e new entry, che sfileranno nelle sale maestose del Complesso Monumentale di S. Spirito in Sassia. Tra le novità della nuova edizione, infatti, figura il cambio di location, che dice addio all’Auditorium Parco della Musica di Renzo Piano a favore di palazzi storici e - non è improbabile - dei Fori Imperiali, se il ministro dei Beni culturali Sandro Bondi concederà la scenografica location.
L’introduzione di queste modifiche e innovazioni ha un unico obiettivo: riportare a Roma le griffe internazionali, la cui presenza si è notevolmente ridotta durante le ultime edizioni. Fa parte della nuova stategia di rilancio anche una serie di eventi culturali destinati a essere esportati, come la mostra di foto inedite di Richard Avedon che verrà inaugurata a Roma proprio nel mese di gennaio.
e.b.
stats