Il nuovo corso di Escada parte dalla vendita di Primera

Escada ha dato avvio al processo di vendita della sua sussidiaria Primera, con sede a Münster in Westfalia, titolare dei marchi Apriori, Biba, Cavita e Laurèl, tutti posizionati nel segmento medio-alto e con una presenza predominante nel mercato tedesco. Intanto prosegue la composizione della squadra al vertice della griffe da parte di Bruno Sälzer (nella foto).
Per il gruppo del lusso, alla cui guida l’estate scorsa è stato chiamato l’ex capo di Hugo Boss, non ci sarebbero sinergie tra le attività di Primera e il core business della società rappresentato dal brand Escada, su cui si punta per il rilancio.
Intanto continua il passaggio di dirigenti da Hugo Boss a Escada, a seguito della nomina di Sälzer. Quest’ultimo ha promesso di riportare la griffe in auge, rendendola “più attuale, creativa e sensuale”, e per centrare l’obiettivo una ventina circa dei 30 top manager sono stati rimpiazzati o verranno sostituiti a breve.
Da segnalare l’arrivo di Jacob Bjerregaard come direttore commerciale internazionale, di Ilka Bennewitz in qualità di responsabile Escada Sport e Licences e di Patrick Braun nel ruolo di chief information officer, tutti precedentemente in Hugo Boss.
Già al momento in cui aveva assunto la guida della maison l’estate scorsa, Sälzer aveva portato con sé l’ex capo di acquisti, produzione e logistica della fashion house di Metzingen: Werner Lackas. Nel nuovo corso di Escada è responsabile della produzione e membro del supervisory board.
e.a.
stats