Il salone Fashion Shoe punta al rilancio

Fashion Shoe cambia nome e date. La preselezione di calzature per la fascia medio-fine e fine, voluta due anni fa da BolognaFiere e Anci, si chiamerà Fashion Shoe and Leather Goods a partire dalla prima edizione del 2003, in programma dal 15 al 17 gennaio nel quartiere fieristico bolognese.
Già a luglio 2002 avevano esposto oltre quaranta aziende pellettiere italiane in una collettiva coordinata da Aimpes. “Anche per la prossima edizione abbiamo raggiunto un accordo con gli organizzatori della mostra bolognese - spiega Mauro Muzzolon, segretario generale dell’associazione di categoria -. È ancora presto per definire il numero di imprese pellettiere che parteciperanno, ma possiamo prevedere una presenza significativa, in virtù dei costi ridotti per gli associati grazie alla partecipazione collettiva sotto l’egida Aimpes”.
Gli organizzatori della rassegna - nata per presentare le anticipazioni delle nuove collezioni, nonché le attualizzazioni sulla stagione in corso - hanno deciso di fare marcia indietro rispetto all’anno scorso sulle date, quando le scelsero posticipate anche per staccare Fashion Shoe dalle altre manifestazioni che si svolgono nello stesso periodo, in particolare l’Expo Riva Schuh di Riva del Garda. La collocazione torna così a metà gennaio e dal 18 al 20 giugno 2003. L’impressione è che gli organizzatori stiano cercando di risollevare un salone nato con le più entusiastiche aspettative, ma che non ha mai risposto alle esigenze del mercato. I calzaturieri in mostra all’ultima edizione, infatti, erano soltanto 180 e, soprattutto, si contavano sulle dita di una mano quelli che proponevano le anticipazioni della nuova stagione.
a.m.
stats