In ottobre a Roma aprirà il secondo outlet italiano della McArthurGlen

Dal nove di ottobre anche Roma avrà un designer factory outlet. A 25 chilometri dalla capitale, sulla via Pontina a Castel Romano, aprirà i battenti il secondo “villaggio” in Italia firmato dalla McArthurGlen dedicato allo shopping a prezzi scontati. Ben 20 mila metri quadrati di superficie, disegnati in perfetto stile architettonico romano, ospiteranno 95 negozi. Il nuovo outlet è realizzato dalla McArthurGlen - società inglese già madre nello sviluppo e gestione di dodici centri in tutta Europa - in joint venture con la società fiorentina Fingen Real Estate, holding immobiliare. Costo totale dell’operazione 70 milioni di Euro. Prossimi obiettivi la creazione di un outlet l’anno: nel 2004 a Barberino di Mugello e nel 2005 a Conselve (Padova). A presentare il progetto, sia pur ancora virtuale, alla stampa capitolina sono stati questa mattina J.F.Kaempfer, presidente della McArthurGlen, Luca de Ambrosis Ortigara, direttore generale per l’Italia e Jacopo Mazzei, amministratore delegato Fingen Real Estate. L’accoppiata McArthurGlen Fingen ha già prodotto, nel settembre 2000, il primo designer outlet italiano a Serravalle Scrivia. Il modello è risultato vincente: un fatturato nel 2002 di 108 milioni di euro con previsioni di crescita per il 2003 e sette milioni di visitatori, pertanto la tipologia sarà rispettata anche a Roma. Stesso concetto di luogo piacevole dove acquistare, ma anche dove trascorrere la giornata e all’incirca stesse griffe, di lusso e non, in vendita. Il 70% degli spazi sono già stati ceduti a nomi come Armani, Prada, Dolce & Gabbana, Polo Ralph Lauren e Versace. Ma non solo abiti. Anche sportswear con Nike, prodotti per la casa con Frette, gioielli con Bulgari e pelletteria con Fratelli Rossetti. La filosofia di vendita del prodotto sarà rispettata: merce di qualità a un prezzo scontato dal 30 al 70%.
i.s.
stats