Inaugurazione di Pitti: i mercati stranieri rilanciano la fiducia

"Dopo mesi davvero duri, voglio darvi una buona notizia: l'holiday season negli Usa è andata bene e anche dal Far East arrivano aggiornamenti incoraggianti": è stato un Gaetano Marzotto ottimista a tagliare il nastro dell'81esimo Pitti Uomo, che fino al 13 gennaio porta la moda nel capoluogo toscano (nella foto, il presidente di Pitti Immagine fotografato stamattina insieme al sindaco di Firenze, Matteo Renzi).
"Sono molti i mercati che hanno cominciato a ridare fiducia al comparto - ha proseguito Marzotto -. Dall'Asia alle Americhe, fino al Giappone, che dopo lo tsunami ha incrementato gli acquisti del 20%. Certo, in Italia e in Europa le possibilità in questo momento sono minori, ma per affrontare i prossimi mesi ci vorranno coraggio e creatività". "Bisognerà investire in nuove piattaforme - ha sottolineato il numero uno di Pitti Immagine - e da parte nostra siamo qui per aiutare le Pmi ad affrontare sempre nuovi mercati".
All'opening del salone erano presenti inoltre il presidente di Sistema Moda Italia Michele Tronconi, Alberto Pecci (al vertice del Centro di Firenze per la Moda), il sindaco di Firenze Matteo Renzi, Giuseppe De Rita (presidente del Censis) e Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine. Tutti concordi sulla gravità della crisi che ha colpito il nostro Paese negli ultimi mesi, anche se ognuno di loro ha voluto sottolineare l'importanza di un atteggiamento positivo nei confronti del futuro.
Nel farsi portavoce degli imprenditori, Tronconi ha parlato di prospettive incoraggianti solo in presenza di costi più bassi per le imprese. "Non vogliamo aiuti a pioggia - ha precisato - ma una riduzione dei costi, per consentire alle imprese di fare un salto in alto, specie sul fronte delle esportazioni".
I portavoce delle aziende presenti alla conferenza di presentazione della fiera - che spazia dall'abbigliamento formale rivisitato all'upper casual - ribadiscono che la crisi c'è e si sente, ma a incoraggiarli ha pensato il primo cittadino di Firenze. "Pitti - ha affermato Renzi - è una catapulta di speranza per la città e per gli imprenditori. In questi giorni la Fortezza è una produttrice di bellezza. E quando c'è di mezzo, la bellezza la crisi fa un po' meno paura".
an.bi.
stats