India: approvata la titolarità al 100% del retail monomarca

In India le aziende internazionali potranno finalmente essere titolari al 100% dei propri monomarca. Fino a oggi invece la quota era al 51% e rappresentava un limite al completo controllo della distribuzione e al ritorno degli investimenti (nella foto, un modello della collezione di sari realizzata da Hermès, fotografato da Rohan Shrestha).
Il Governo indiano ha annunciato ieri l'innalzamento della percentuale al 100%, aprendo di fatto le porte al completo Foreign Direct Investment (vedi anche fashionmagazine.it del 23 novembre) .
"È una grande notizia che ci rende molto felici - commenta Armando Branchini, segretario generale di Fondazione Altagamma -. Da sette anni lavoriamo con le istituzioni indiane per migliorare le condizioni quadro del mercato in un ottica di ‘free and fair competition'. Questa decisione darà una spinta potenziale alla crescita della presenza dei marchi italiani e internazionali in questa promettente realtà".
Perché questo provvedimento si traduca in un'effettiva opportunità di business "è però necessario che, nel quadro delle trattative in atto tra l'Unione Europea e il Governo indiano per il raggiungimento di un Free Trade Agreement, ci sia anche un taglio significativo dei dazi doganali, tali da ridurre di più della metà le altissime percentuali attualmente in vigore (dal 34 % in su)" conclude Branchini.
e.c.
stats