Inditex accorcia le distanze con l'India

Secondo quanto riportano numerose fonti di stampa, sarebbero in fase avanzata le trattative tra Inditex e il Gruppo Dlf per consentire al colosso spagnolo - cui fanno capo tra le altre le insegne Zara, Massimo Dutti e Pull and Bear - di iniziare la propria espansione sul mercato indiano.
Nessuna conferma da parte dei portavoce della società spagnola, che già da qualche anno ha messo gli occhi su uno dei Paesi più dinamici del continente asiatico. Sembra che l'accordo tra Inditex e Dlf preveda il lancio delle catene Massimo Dutti e Zara già dal prossimo anno, avvalendosi di una formula in franchising, mentre solo dal 2011 sarebbe la volta di altri brand. Un primo step, comunque non ancora ufficializzato, potrebbe essere l'allestimento di spazi Zara all'interno dei mall che Dlf sta costruendo in diverse location.
Il primo trimestre fiscale della società fondata da Amancio Ortega si è concluso con vendite per 2,2 miliardi di euro (+9% e +12% a perimetro costante rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente), mentre il margine operativo lordo è salito del 7% a 425 milioni. L'ebit si è incrementato del 5% a 295 milioni, portando così l'utile netto a 219 milioni (+10%). Alla chiusura del quarter Inditex ha all'attivo 3.836 shop.
a.b.
stats