Inditex: l'utile cresce del 39%

Risultati in crescita per il fashion retailer spagnolo Inditex: nei nove mesi chiusi il 31 ottobre 2004, le vendite sono aumentate del 24% a quota 3,96 miliardi di euro (del 26% a tassi di cambio costanti). L'utile operativo si è portato avanti del 41%, a 604 milioni di euro e l'utile netto del 39%, a 397 milioni di euro.
La società cui fanno capo i marchi Zara, Stradivarius, Massimo Dutti, Pull&Bear, Bershka and Oysho ascrive queste performance soprattutto all'apertura nei nove mesi di 241 punti vendita: attualmente il 54,9% delle vendite totali riguarda spazi all'estero, contro il 53,8% dello stesso periodo dello scorso anno.
Entro fine gennaio 2005, gli investimenti del gruppo raggiungeranno i 750 milioni di euro e saranno stati aperti fra 317 e 337 store, contro i 364 dell'anno precedente.
Nel terzo trimestre, l'utile lordo di Inditex si è portato avanti dal 52,2% al 55,7%, spinto dall'incremento dei prezzi in alcune nazioni di lingua spagnola, ma anche del ridotto impatto delle oscillazioni valutarie e di un miglioramento nel controllo degli stock.
Nelle prime sei settimane del quarto trimestre, l'andamento del sell out è stato in linea con le aspettative e le previsioni per l'anno nella sua globalità indicano un avanzamento compreso fra il 23 e il 25%.
no
stats