It Holding: all'esame l'offerta di un fondo estero

Il cda di It Holding ha esaminato ieri una manifestazione di interesse pervenuta da parte di un fondo estero. Il piano di ristrutturazione finanziario e patrimoniale della holding della moda, in difficoltà finanziarie, prevede un aumento di capitale e il riacquisto del bond (185 milioni, in scadenza nel 2012).
Dalla società proprietaria dei brand Gianfranco Ferré, Malo ed Exté non giungono ulteriori precisazioni in merito all'identità del potenziale investitore, ma secondo la stampa l'offerta sarebbe arrivata dal fondo di private equity Kingsbridge.
Da un comunicato diramato ieri in tarda serata si apprende che l'a.d. Pierantonio Nebuloni, in carica dallo scorso 11 dicembre, ha ricevuto mandato di “verificare ed eventualmente rinegoziare alcuni elementi della proposta ricevuta”. Andrà sondato, tra gli altri, anche se gli istituti finanziatori sono disposti a supportare il funzionamento dell'attività aziendale, per il tempo necessario per la realizzazione del piano, e se i licenzianti sono disponibili a riconsiderare le azioni di messa in mora avviate (vedi fashionmagazine.it del 2 febbraio), oltre che una temporanea revisione delle condizioni previste nei contratti di licenza. Per l'esito di tali verifiche ed eventuali delibere, come fanno sapere da It Holding, sarà riconvocata un'altra riunione in tempi stretti.
A proposito dei licenzianti (con Ittierre il gruppo realizza le linee Vjc Versace, Versace Sport, Just Cavalli, C'N'C Costume National e Galliano) la carta stampata riporta che sia la maison Versace, sia Costume National al momento non pensano di revocare la licenza. Per quanto riguarda Just Cavalli, pare che la griffe toscana non abbia intenzione di disdettare il contratto ma che abbia avuto dei contatti con Renzo Rosso.
e.f.
stats