It Holding cede Gentryportofino al maglificio Elizabeth Mambrini

Sarà il maglificio Elizabeth Mambrini ad acquisire il marchio Gentryportofino, la prima dismissione in programma per It Holding nell'immediato futuro. Le trattative, già in fase avanzata, dovrebbero concludersi tra un mese e mezzo e riguardano due operazioni distinte: da una parte la rilevazione del brand e dall'altra l'acquisto del ramo d'azienda. Intanto, la società di Modena sta già pensando al piano di ristrutturazione che prevede la riconferma di Saverio Palatella come designer della linea.
"Non c'è ancora nulla di definitivo - ha detto a fashionmagazine.it Giuseppe Mambrini, titolare insieme alla famiglia del maglificio con sede in provincia di Modena -. Ma visto che gli accordi preliminari sono già stati fatti, prevediamo di concludere entro sei o sette settimane. Le trattative in corso con It Holding riguardano, per la verità, da un lato la cessione del marchio e, dall'altro, la vendita del ramo d'azienda che comprende la struttura commerciale e stilistica". "Si tratta di due operazioni separate - ha proseguito il manager -. Per quanto riguarda invece gli impianti produttivi, li avevamo già rilevati quattro anni fa, quando il gruppo molisano aveva acquistato il brand e tutta la parte relativa alla logistica, all'ufficio stile e al customer service".
In attesa di concludere l'affare, la famiglia Mambrini, attiva nella maglieria da circa cinquant'anni, sta già abbozzando un programma di ristrutturazione aziendale che probabilmente toccherà anche la distribuzione. Intanto, per Gentryportofino c'è già la volontà di riconfermare Saverio Palatella, che da oltre un anno disegna la collezione".
v.s.
stats